DE SANCTIS F JUNIOR-1958

Vendo

Rating: 5

Data inserimento
AlimentazioneBenzina
ColoreRosso
Cilindrata1100
Chilometraggio0
Anno prima immatricolazione1957
CategoriaVeicolo tra il 1800 e 1998
Direttiva EuroEuro0
Numero marce0
Tipo veicoloAuto
Numero proprietari precedenti0

Descrizione

DE SANCTIS F JUNIOR-1958 ESEMPLARE UNICO DEL 1957

" LA PICCOLETTA" PRIMA FORMULA JUNIOR COSTRUITA DA DE SANCTIS E PRIMA MONOPOSTO ITALIANA FORMULA JUNIOR A MONTARE IL MOTORE POSTERIORE CENTRALE. DA LUI POI RIBATTEZZATA " LA PICCOLETTA"
Altro pezzo di storia dell'automobilismo. Questa e' la prima De Sanctis F. Junior costruita gia' nel 1957 con motore 750 devivato dalla Fiat 600, poi aggiornato nel 58 con motore 1100 . Questo e' dovuto al fatto che nel 1957 non erano ancora chiari i regolamenti tecnici che sono poi stati definiti per l'annata del 1958. Dopo le prime uscite in pista con la versione 750, il costruttore Lucio De Sanctis si e' reso conto che l'auto non poteva essere competitiva e comunque il regolamento ormai era chiaro: la cilindrata doveva essere 1100 cc e quindi per la stagione 58 ha sostituito il motore 750 con un altro derivato dalla Fiat 1100 adeguatamente eleborato. Questa auto e' stata la prima monoposto italiana formula junior a montare il motore posteriore centrale. L'esemplare in questione e' stata la prima F Junior costruita da De Sanctis ed e' un esemplare unico infatti la carrozzeria ha una forma completamente differente da tutte le altre. Qust'auto e' la stessa fotografata sul libro " La storia della De Sanctis" di Rastelli, e portata in gara da Lucio De Sanctis sia nella versione originale 750 (fotografata sul libro durante i primi collaudi) che nella versione successiva aggiornata con il motore 1100 ( sulla stessa auto e' stato sostituito da De Sanctis il motore). Ha partecipato dopo il restauro a varie gare di auto storiche in italia vincendo il trofeo Madunina e per due volte ha partecipato al Grand Prix Historique di Monaco nel 97 e nel 2000. Come si vede dalle foto nel 2000 e' stata scelta come simbolo nel Manifesto ufficiale del Grand Prix Historique. L'auto e' munita ovviamente di H.T.P

Nome inserzionista: Repetto Legend Garage Rating: 3